Il materiale qua proposto è stato elaborato e donato al mondo da parte di altri ragazzi, studenti, professionisti, che così facendo hanno permesso a te ora di leggere e imparare qualcosa. Se vuoi far lo stesso scrivimi e inviami quello che hai.

Resistenza di calcolo a trazione del calcestruzzo

Il calcestruzzo resiste a compressione 20 volte di più di quello che resiste a trazione. Durante alcune verifiche non si tiene neanche in considerazione il suo contributo, che però esiste. La resistenza di calcolo a trazione si indica con fctd e si ricava dall'espressione:




Dove:
  • fctk : resistenza a trazione del calcestruzzo. Può essere presa sperimentalmente su prove dirette, indirette o di flessione eseguite in laboratorio, oppure si può assumere come resistenza media a a trazione semplice -assiale- del calcestruzzo, utilizzando le seguenti formule:
f ctm = 0,30 ⋅ f ck 2/3                                 per classi C50/60 

fctm = 2,12ln[1+fcm/10]             per classi > C50/60
    • Se non si hanno sperimentazioni dirette, si può assumente il valore medio della resistenza a trazione per flessione:   fcfm =1,2fctm 
  • γC = 1,5 coefficiente parziale di sicurezza
Nel caso si debba realizzare un solaio di spessore inferiore ai 5 cm e si usi un calcestruzzo ordinario, allora resistenza di calcolo a compressione da usare sarà 0,80 fcd .

Nel caso si utilizzi produzioni continuative di elementi strutturali, soggette a controlli e certificazioni continue (così come descritto nel capitolo 11 paragrafo 8.3 delle NTC 2008), il valore del coefficiente di sicurezza γpuò scendere a 1,4 invece di 1,5.