Il materiale qua proposto è stato elaborato e donato al mondo da parte di altri ragazzi, studenti, professionisti, che così facendo hanno permesso a te ora di leggere e imparare qualcosa. Se vuoi far lo stesso scrivimi e inviami quello che hai.

PILASTRO



Ipotizziamo un pilastro a sezione costante 30x30, lungo tutta la lunghezza dell'edificio con quattro ferri ɸ 12 in corrispondenza degli spigoli. Il calcolo viene fatto considerando il pilastro maggiormente sollecitato e con l'area di influenza Ai=15,7 m2 . Il copriferro è di 40 mm. 




Analisi dei carichi
  • Solaio di copertura = qc = 10,27 kN/mq
  • Solaio intermedio = qi = 8,89 kN/mq

Sforzo normale sollecitante Nsol

N
sol = (2qi + qc)⋅Ai +V pilG pil = 460 kN

Verifiche
Verifica a compressione
Si calcola la resistenza massima a compressione

 NbRd= Acσcd+Asfyd =1452kN 






Verifica a Presso-Flessione

e = max {0,05h;20mm} => e = 20 mm 

Il momento sollecitante risulta essere 

Med =Nsol ·e=9200·103 N·mm

Per poter eseguire la verifica è necessario costruire il dominio di resistenza M-N; si calcola quindi il valore dello sforzo normale adimensionale 'v', in modo da determinare il tratto di dominio in corrispondenza dello sforzo normale sollecitante. 





Il punto relativo alla sollecitazione si trova tra i punti C e D del dominio M-N, corrispondenti alle condizioni di flessione pura e al punto di massimo presente nel dominio.

Considerando

F= Asfyd =88510N

Mrdc =F(h-2c)=19,47kNm

Quindi:

Med < Mrdc

Mrdc < Mrdd => Med < Mrdd VERIFICATA

Il punto relativo alla sollecitazione da noi presa in esame risulta quindi appartenere al dominio di resistenza. 


Verifica di Instabilità
Imposto c = 1,7 ; la snellezza limite del pilastro risulta essere: 









Risulta verificata in quanto: λl < λlim